Perchè amo la vela

Amo_la_vela

Ma chi te lo fa fare di stare stretto come una sardina, al freddo, con emeriti sconosciuti?

Questa è la domanda più frequente, quella che piu’ spesso ti fanno quando tu parli tutto contento delle tue ultime vacanze, di quanto sei stato bene con altre 9 persone in poco più di 10 metri di barca, di quanto era bello giocare con le onde, bardati che manco quando vai a sciare e c’e’ bufera 🙂

E’ la passione che mi frega, come i runner che corrono sotto la pioggia, la neve, al buio e nessuno, se non loro, può capire il perchè e può capire che se non lo fanno non sono soddisfatti, manca qualcosa.

Anche la conoscenza di nuove persone è parte fondamentale, condividere la propria passione crea legami fortissimi e con una velocità mille volte superiore a quella della vita normale. Si, in barca è tutto accelerato, magari non sai che lavoro fanno i tuoi compagni di equipaggio, ma impari in fretta a conoscere molte sfumature del loro carattere, cosa li fa ridere e cosa li infastidisce moltissimo. Può capitare che non ci si trovi bene, che finita la vacanza questa conoscenza non diventi amicizia, ma di solito se decidi di fare queste esperienze qualcosa ti accomuna, sei predisposto a metterti a nudo dal primo momento in cui ti svegli alla mattina fino a notte.

Conosci persone che probabilmente mai avresti incontrato nella vita di tutti i giorni, persone con uno stile di vita lontano dal tuo, che frequentano tipi di posti in cui non andresti mai, e capita che con queste stesse persone si creino legami indistruttibili. A volte nascono anche storie d’amore, dicono e in effetti ne ho viste nascere, la passione unisce 🙂

Read Also

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *